Borexino

Un rivelatore di neutrini solari, geo-fisici e da supernovae

Borexino

Borexino è un rivelatore di neutrini solari in funzione ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso. E’ il miglior rivelatore oggi in funzione ed è composto da 300 t di scintillatore liquido ultrapuro. Grazie a quasi due decenni di ricerca e sviluppo, è oggi di gran lunga l’oggetto meno radioattivo che esista al mondo. Borexino ha già fornito importanti risultati su diverse componenti dei neutrini solari e rimarrà in funzione ancora per parecchi anni. Le straordinarie caratteristiche dello strumento lo rendono idoneo anche ad altri usi, quali ad esempio quelli previsti dal progetto SOX (link). Il gruppo di Genova ha un ruolo leader nel progetto (spoke-person Prof. M. Pallavicini) e si è occupato negli anni molti aspetti fondamentali quali l’elettronica di acquisizione, il trigger, la caratterizzazione dello scintillatore, la simulazione, l’analisi dati.

L'esperimento Borexino è cofinanziato in Italia dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN)

Gruppo di ricerca afferente al DIFI: 
Gruppo di ricerca afferente a Enti convenzionati: 
Alessio Caminata
Lea Di Noto
Laura Perasso
Gemma Testera
Sandra Zavatarelli
Enti di ricerca: 
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
Via Dodecaneso 33
16146, Genova
Italia
Tel: +39 010 353 6267
Fax: +39 010 314 218