Astroparticelle e Cosmologia

Astrofisica fatta con le particelle elementari provenienti dallo spazio

La fisica astroparticellare nasce dall’unione feconda di astronomia e fisica delle particelle elementari. Il cielo si può “vedere” in molti modi, rivelando non solo la luce visibile, ma anche con i raggi cosmici, i neutrini, i fotoni X e gamma, particelle di anti-materia, e forse un giorno anche le onde gravitazionali e le invisibili particelle che si suppone compongano la materia oscura. Ognuna di queste particelle porta informazioni preziose sul processo che le ha prodotte. Oggi le domande più profonde sull’Universo e sulla fisica fondamentale sono di natura astroparticellare: che cosa sono la materia oscura e l’energia oscura? Perché nell’Universo non c’è anti-materia? Da dove vengono i raggi cosmici di grandissima energia? Esistono le onde gravitazionali? E’ vero che la particella più abbondante dell’Universo è il neutrino? Qual è la vera natura del neutrino e che ruolo gioca nel cosmo?

A queste domande e a molte altre provano a rispondere le attività scientifiche del gruppo di astroparticelle di Genova, attualmente impegnato nei progetti: Borexino, Calder, Cuore, Holmes, Km3Net, LunaSOX e Virgo.

Via Dodecaneso 33
16146, Genova
Italia
Tel: +39 010 353 6267
Fax: +39 010 314 218